Tredici eventi in due giorni. Entra nel vivo Earthprize international, il premio per l’educazione ambientale e il paesaggio di cui si tiene la prima edizione oggi e domani a Luino, sul Lago Maggiore. Un vero e proprio festival (leggi il programma), concentrato in diversi spazi pubblici della cittadina lombarda, che vedrà la partecipazione di conduttori radiofonici e televisivi, giornalisti, artisti, educatori e operatori culturali, studenti e insegnanti provenienti anche dalle scuole del territorio. Tutti accomunati dalla stessa missione di costruire una cultura utile al Pianeta, ispirata agli Accordi di Parigi sul clima e all’Enciclica “Laudato si’…” di Papa Francesco: «EarthPrize vuol essere un moltiplicatore di azioni positive per l’ambiente e la qualità della vita» spiega il giornalista e scrittore Luca Novelli, direttore artistico del premio promosso da Weec Network e Città di Luino con il contributo della Fondazione Comunitaria del Varesotto, il sostegno di Hupac in qualità di main sponsor, di Editoriale Scienza e Carrefour, i patrocini di Regione Lombardia, Touring Club Italiano, Slow Food, CAI, Comunità Montana Alpi del Verbano e Federazione italiana dei media ambientali.

Luca Novellli, direttore artistico di Earthprize international

Durante le due giornate si susseguiranno gli incontri con i diversi protagonisti della manifestazione, poi nella serata di oggi, sabato 23 alle ore 21.00, la cerimonia di premiazione nel Teatro sociale: saranno presenti i giovani comunicatori di Young Reporter for Environmental di Copenhagen che raccoglie sul web 310.000 giovani in 34 paesi, il gruppo della trasmissione di Caterpillar di Radio Due che in Italia ha coinvolto milioni di famiglie con l’iniziativa “Mi illumino di meno”, un grande personaggio dell’editoria come Francesca Marzotto Caotorta che ha trasformato l’arte del giardinaggio in una coinvolgente azione di valorizzazione del paesaggio. E ancora Silver, l’artista e creatore del personaggio di Lupo Alberto, che ha prestato il suo famosissimo lupo azzurro a diverse campagne di educazione ambientale. Poi la televisione, con i conduttori di Linea Verde, storico programma televisivo di Rai Uno che ha accompagnato l’evoluzione e la valorizzazione del paesaggio italiano, e quelli del Giardino di Albert in onda sulla Radio Televisione Svizzera che ha messo sotto osservazione i ghiacciai delle Alpi.

Alessandra Miglio, Assessore all’ambiente del Comune di Luino

Un EarthPrize International andrà anche a Reinhold e Magdalene Messner che hanno dato vita a un’inedita operazione museale che lascerà in eredità il rispetto e la cultura della montagna. Fra i premiati anche il Trekking Locarno-Venezia che da alcuni anni anticipa l’apertura della via navigabile tra Svizzera e Venezia, destinata a diventare una delle attrazioni paesaggistiche e culturali europee. Infine due riconoscimenti legati al territorio che ospita la manifestazione: il progetto GreenSchool che ha coinvolto decine di migliaia di ragazzi della Provincia di Varese e l’app realizzata dagli studenti della dell’ISIS di Luino, che consente di trovare passaggi auto gratuiti e sicuri, aggiungendo una valenza tecnologica al progetto di mobilità sostenibile “Equostop”.

“Earthprize è un modo per dare visibilità al ruolo di chi educa all’ambiente e di chi contribuisce a costruire un futuro migliore, la sostenibilità è in costruzione e il cambiamento di cultura, le competenze e le capacità relazionali che dà l’educazione ambientale rappresenta il presupposto fondamentale perché questo futuro vivibile si realizzi” commenta Mario Salomone, segretario general di Weecnetwork.

Mario Salomone, segretario generale di Weecnetwork

Gli eventi sono in live su https://www.facebook.com/Earthprize e https://www.instagram.com/earthprize.international/.

Leggi il programma